Radio Arezzo
Radio Arezzo

 

Video Home

 

Live Streaming

On Air Caricamento...

Batistuta, Antognoni, Abidal, Cassani, Redmond tra i premiati della XIX^ edizione del Premio Fair Play Menarini. Radio Arezzo media partner

Eric Abidal, Gabriel Omar Batistuta, Davide Cassani, Derek Redmond. Sono solo alcuni dei protagonisti del XIX Premio Internazionale Fair Play - Menarini presentato ufficialmente questa mattina a Roma nel Salone d’Onore del CONI. La cerimonia di consegna avrà luogo mercoledì 1° luglio in Piazza del Municipio a Castiglion Fiorentino (Arezzo) al termine di una tre giorni che porterà organizzatori e premiati in visita a Firenze nei giorni di lunedì 29 e martedì 30 giugno. Saranno premiati i campioni sportivi che meglio si sono distinti per lealtà, etica e rispetto nella loro carriera professionale. Oltre al Coni e ad altre istituzioni, l’evento è patrocinato dal presidente del Senato, dal presidente della Camera dei Deputati e dal Comitato Italiano Fair Play. Per il terzo anno consecutivo la multinazionale farmaceutica Menarini ha scelto di legare il proprio nome a questo evento. È stato il presidente dell’Associazione Premio Internazionale Fair Play, il dottor Angelo Morelli, a presentare alla stampa i campioni della XIX edizione. Insieme a Morelli, Ennio Troiano (Direttore Risorse Umane Menarini), Pier Carlo Bottero (Amministratore Delegato SEL)

Batistuta, Antognoni, Abidal, Cassani, Redmond tra i premiati della XIX^ edizione del Premio Fair Play Menarini. Radio Arezzo media partner

Caricato Mercoledì 10 Giugno 2015 in AudioNews | 672 visualizzazioni

Leggi tutto: Batistuta, Antognoni,...

Val di Chiana ad Expo in Città, inaugurato Hungry Eyes a Milano, uno spazio condiviso reso possibile dai Comuni, Valdichiana Outlet Village e BpC

La Val di Chiana arriva ad Expo e lo fa attraverso le sue eccellenze. Il festival internazionale di fotografia Cortona On The Move ha allestito nel cuore di Milano uno spazio che ospiterà serie di mostre fotografiche fino al prossimo ottobre e che verrà utilizzato per promuovere la Val di Chiana nei mesi dell’esposizione universale. Lo spazio, che si chiama Hungry Eyes e che è stato inaugurato giovedì 4 giugno, è allestito nei locali di Area 35 (Via Vigevano 35) lungo i Navigli, centro della movida milanese. Protagonisti dell’operazione i Comuni della Valdichiana aretina (Cortona, Castiglion Fiorentino, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino e Civitella in Valdichiana)

Val di Chiana ad Expo in Città, inaugurato Hungry Eyes a Milano, uno spazio condiviso reso possibile dai Comuni, Valdichiana Outlet Village e BpC

Caricato Lunedì 08 Giugno 2015 in AudioNews | 730 visualizzazioni

la Banca Popolare di CortonaValdichiana Outlet Village, la Regione Toscana, il Consorzio Vino Chianti e Leica che si sono impegnati per rendere possibile un’operazione tra le più ambiziose e di alto livello dell’intero Expo in Città. La prima mostra inaugurata a Hungry Eyes in Via Vigevano 35 è stata quella di William Albert Allard, uno dei più grandi fotografi viventi, un maestro del ritratto e della rappresentazione degli Stati Uniti che con il suo Portraits of America ha saputo definire gli States in tutta la loro complessità. Durante l'opening è stato servito un aperitivo offerto da Consorzio Vino Chianti. "Hungry Eyes rappresenta uno straordinario avamposto della Val di Chiana a Milano, – ha detto Guido Albucci, responsabile relazioni esterne di Valdichiana Outlet Village nel portare i saluti di Dario Pistone e Massimiliano Peron della società di gestione A.v.m. – l’impegno dell’azienda è quello di promuovere Valdichiana Outlet Village e il territorio circostante, una responsabilità che portiamo avanti da anni e che svilupperemo in futuro grazie ad una serie di iniziative anche presso questo spazio, prima fra tutte la preview del grande evento che si terrà al Valdichiana Outlet Village il prossimo 25 luglio"

Val di Chiana ad Expo in Città, inaugurato Hungry Eyes a Milano, uno spazio condiviso reso possibile dai Comuni, Valdichiana Outlet Village e BpC

Caricato Lunedì 08 Giugno 2015 in AudioNews | 730 visualizzazioni

Leggi tutto: Val di Chiana ad Expo in...

Amministrative 2015, è ballottaggio Bracciali/Ghinelli per la poltrona di Sindaco: Arezzo torna al voto il 14 giugno

Arezzo ha bisogno del secondo turno per eleggere il sindaco: Bracciali prende il 44,21% dei voti, il suo rivale del centrodestra Alessandro Ghinelli (uno degli assessori di punta delle giunte Lucherini), incassa 9 punti percentuali in meno, il 35,99%. I due si sfideranno nel ballottaggio di domenica 14 giugno, dopo la prima tornata elettorale di ieri segnata anche ad Arezzo dalla fuga degli elettori, da schede bianche e nulle. Bracciali e Ghinelli commentano e anticipano: "Nessun compromesso, nè apparentamenti"

Amministrative 2015, è ballottaggio Bracciali/Ghinelli per la poltrona di Sindaco: Arezzo torna al voto il 14 giugno

Caricato Martedì 02 Giugno 2015 in AudioNews | 692 visualizzazioni

La tornata elettorale è stata caratterizzata dalla crescita del Movimento 5 Stelle che raggiunge il 9,07%, Lega oltre l'8%, rispettivamente quarta e quinta forza della città dopo il Pd (36%), la lista civica OraGhinelli (12%) e Forza Italia. L'analisi, le previsioni e le posizioni in vista del ballottagio, di Ennio Gori, Gianni Mori, Maria Cristina Nardone

Amministrative 2015, è ballottaggio Bracciali/Ghinelli per la poltrona di Sindaco: Arezzo torna al voto il 14 giugno

Caricato Martedì 02 Giugno 2015 in AudioNews | 692 visualizzazioni

Roberto Barone, Massimo Ricci, Francesco Macrì e Francesco Romizi

Amministrative 2015, è ballottaggio Bracciali/Ghinelli per la poltrona di Sindaco: Arezzo torna al voto il 14 giugno

Caricato Martedì 02 Giugno 2015 in AudioNews | 692 visualizzazioni

29 maggio 1985/2015, Francesco Caremani a 30 anni dalla tragedia dell'Heysel: "Ho scritto questo libro per ricordare ciò che l’ambiente calcio ha cercato troppo spesso e troppo in fretta di dimenticare"

"Il 29 maggio 1985 allo stadio Heysel di Bruxelles, prima della finale di Coppa dei Campioni Juventus-Liverpool, muoiono 39 tifosi bianconeri. Muoiono nel settore Z, schiacciati e soffocati dalla calca, sotto i colpi degli hooligans inglesi instupiditi dall’alcool, con la connivenza decisiva delle autorità belghe, della polizia locale e dell’Uefa, incapaci di prevedere e d’intervenire. Una tragedia annunciata che si è abbattuta con disperante drammaticità sul calcio come sport e sulle coscienze di tutti noi come uomini prim’ancora che come sportivi. Una ferita aperta e mai rimarginata, perché non si può e non si deve morire di calcio. Tutti hanno raccontato quello che è successo prima di Juventus-Liverpool, molti hanno raccontato il durante e il dopo, anche il proprio, ma nessuno s’è mai veramente addentrato nelle scomode verità. Gli effetti personali rubati, l’arroganza delle autorità, la lunga, faticosa e snobbata battaglia legale portata avanti dall’Associazione delle vittime, dall'aretino Otello Lorentini che in Belgio ha perso il figlio Roberto. L’umanità calpestata di 39 famiglie tra meschinità d’ogni genere. Questo libro è un atto dovuto alla memoria e alla dignità di 39 persone che hanno perso la vita per assistere a una partita. Ho scritto questo libro ("Heysel, le verità di una strage annunciata", editore Bradipo Libri, n.d.r.) per ricordare ciò che l’ambiente calcio ha cercato troppo spesso e troppo in fretta di dimenticare"

29 maggio 1985/2015, Francesco Caremani a 30 anni dalla tragedia dell'Heysel: "Ho scritto questo libro per ricordare ciò che l’ambiente calcio ha cercato troppo spesso e troppo in fretta di dimenticare"

Caricato Giovedì 28 Maggio 2015 in AudioNews | 499 visualizzazioni

Leggi tutto: 29 maggio 1985/2015,...

Elezioni Regionali 31 maggio, Vincenzo Ceccarelli: con passione e concretezza per il territorio aretino

"Sono nato il 3 Marzo del 1960 a Castel S.Niccolò. Sono sposato e ho tre figlie. Ho iniziato l’attività politica durante il periodo studentesco. Nel 1985 sono stato eletto sindaco del mio comune, divenendo il sindaco più giovane della Toscana. Dopo la positiva esperienza di Presidente della Provincia, nel 2010 sono stato eletto in Consiglio Regionale. Il 18 Marzo 2013 sono stato chiamato a far parte della Giunta Regionale con deleghe su Trasporti, mobilità e infrastrutture. Questa esperienza mi ha insegnato che c’è un legame stretto tra coesione sociale, sviluppo e collegamenti, che si tratti di strade, ponti, ferrovie, o della cosiddetta banda larga. A questi temi ho dedicato il mio impegno di amministratore, con un occhio di riguardo a questo territorio, che sono orgoglioso di rappresentare e per il quale mi sono battuto e vorrei continuare a battermi - grazie al vostro sostegno - con passione e concretezza, per sostenerne le istanze di crescita, occupazione e sviluppo, con un occhio di riguardo ai problemi concreti della gente".

Elezioni Regionali 31 maggio, Vincenzo Ceccarelli: con passione e concretezza per il territorio aretino

Caricato Martedì 26 Maggio 2015 in AudioNews | 730 visualizzazioni

 

 

Meteo Arezzo

 

Video della settimana